DOVE VEDERE LA RONDE

Lo Start, facilmente raggiungibile dal pubblico essendo al limitare del paese di Gropparello, presenta le prime centinaia di metri in leggera discesa fino ad arrivare a una sinistra insidiosa poichè le gomme non saranno ancora in temperatura. dopo la sinistra si trova un ponticello e subito dopo un sinistra-destra dove sarà importante impostare la traiettoria giusta. 

Proseguendo nel senso di prova si oltrepassa l'abitato di Castellana in un velocissimo suggeguirsi di accenni destri e sinistri e si arriva poi al bivio per Groppovisdomo (figura 1). I primi anni della Ronde, quando la si percorreva in senso inverso era teatro di una spettacolare inversione. Quest'anno verrà sfruttato lo slargo a destra della carreggiata per rallentare le vetture e sicuramente i piloti più agguerriti non disdegneranno di utilizzare il freno a mano.  Per arrivare in questo punto da Gropparello seguire le indicazioni per Montechino e successivamente per Groppovisdomo, arrivati all'incrocio in mezzo al paese girare a destra. Per chi invece arriva da San Michele una volta arrivato all'incrocio a Groppovisdomo dovrà svoltare a sinistra. In questo tratto sarà presente il servizio di ristorazione mobile di Nadia.

Dopo il bivio di Groppovisdomo ci si lancia in discesa attraverso i paesi di Mandola e Magnani fino ad arrivare a fondovalle. Prima di risalire verso Velleia Romana si deve superare il ponte sul torrente Chero, e proprio qui verranno allestiti due punti molto tecnici (figura 2), uno prima e uno subito dopo il ponte, dove bisognerà cercare di non perdere troppo tempo per girare intorno agli ostacoli. Facile arrivare in questo punto. Da Carpaneto seguire per Rezzano e Badagnano, poi seguire sempre la strada fino alla chiusura strada. In questo punto sarà presente la Panineria di Riccardi

Si Risale quindi verso i resti romani di Velleia, e circa 500 metri dopo il paese si trova una spettacolare inversione che renderemo ancora più spettacolare prolungando il più possibile il cuneo all'interno dell'inversione (figura 3). Per arrivare in questo punto il riferimento è San Michele raggiungibile sia da Morfasso che da Groppovisdomo e da Bettola. Qui sarà presente il servizio di ristorazione mobile di Tosato Giovanna.

Un paio di Km dopo l'inversione, appena prima dell'abitato di Rustigazzo si trova un interessante bivio, reso ancora più spettacolare da una serie di gomme che restringeranno lo spazio per arrivare in paese. Si arriva da un tratto medio veloce in leggera discesa e mentre la traiettoria ideale sarebbe quella di proseguire dritto, in gara si dovrà piegare a sinistra per poi girare seccamente a destra. Molto probabilmente anche in questo punto sarà facile vedere dei "freni a mano". Qui ci si arriva venendo da Carpaneto e seguendo per Rezzano e Badagnano. Proseguendo per la strada si trova un bivio a sinistra per Rustigazzo. Anche qui sarà la panineria di Riccardi a deliziare i palati degli spettatori presenti.

Il fine ps si trova circa due KM dopo l'abitato di Vicanino, già teatro una decina di anni fa delle prove del Circuito di Cremona. Presenta tratti veloci intervallati da curve secche e insidiose. In particolare le ultime sono dei tornantoni che metterano alla prova le gomme già provate da 15km di curve e controcurve. Per arrivare qui da Lugagnano si deve salire verso il parco provinciale fino a che si arriva a un bivio dove ci sarà la chiusura strade. Da quel punto si dovrà procedere a piedi per circa un KM.